ornella imgEro alla festina del 1° compleanno di Elisabetta, la mia nipotina.

In famiglia siamo tutti interessati alla spiritualità, all'olistica ed alla crescita personale. A questo evento famigliare sento per la prima volta parlare di EFT e prendo nota. Tengo l'appunto, ma non mi interesso del nuovo argomento e lascio perdere. Ma siccome niente avviene per caso e ci son sempre nella vita dei segnali che bisogna saper cogliere, sentite il seguito.

Una domenica decido di far colazione in un noto bar del centro con un caro amico. Da un tavolo accanto a noi, due donne ci sorridono, scambiamo quattro chiacchiere pur non conoscendoci e questo è il piacere del bar .

A un certo punto il mio amico accusa un leggero mal di testa , una delle due donne si propone di pichiettarlo con EFT, lui accetta, io ero sempre più incuriosita della materia, chiedo spiegazioni alla signora e lei entusiasta mi parla di questo argomento e di Andrea Fredi.
Penso, ma questo Andrea entra di colpo nella mia vita, non è casuale, è sicuramente un messaggio cosmico.
Sono molto attenta ai segni.

Verso primavera un giorno di sole, mi vien voglia di uscire a pranzo, cosa insolita per me, telefono ad una mia amica con cui ho fatto Reiki ed altre formazioni, i discorsi cadono sul "che corsi hai fatto recentemente? Cosa c'è di nuovo in giro?" Lei è sempre informatissima per lavoro. Mi parla di EFT, mi spiega "questa tecnica" semplice, facile di apprendimento, veloce, adatta a tutti persino ai bambini e soprattutto non si piange, non si soffre, e i blocchi energetici, le paure, i traumi, le dipendenze, l'ansia, lo stress, il senso di abbandono si sciolgono come neve al sole; si prende più consapevolezza, si può aumentare l'autostima, si possono raggiungere progetti che sembrano irrealizzabili.

E io penso: caspita che ribaltamento!
Decido di informarmi. Curioso, leggo qua e là, provo a pichiettarmi, mi viene un po' da ridere, e penso: "questa poi non l'avevo ancora vista".

Però sento che l'energia si muove e cambia qualcosa.
Sempre più incuriosita cerco sul sito il numero di telefono di Andrea, lo chiamo mi presento, spiego chi sono, a Brescia mi conoscono anche i sassi, e chiedo sessioni private un po' per percorso un po' per conoscenza.
La tecnica mi appassiona, mi picchietto sempre e ovunque e sento che la stanchezza vola via e la concentrazione mentale si intensifica e tutto sta cambiando in fase positiva.
Scelgo di fare la formazione completa per essere trainer ed insegnante. Ed ora sono molto soddisfatta e felice dei risultati che ottengo dalle sessioni che faccio, ma soprattutto sono molto entusiasti i miei clienti.

La mia consulenza
Consulenza a distanza

Utilizzo dei cookies

Utilizziamo cookie proprietari al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per avere istruzioni sul come modificare la configurazione del vostro browser, consulta la nostra politica relativa ai cookie.